HomeSentenzeArticoliLegislazionePrivacyRicercaChi siamo
Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana - sez. giurisdizionale, 11/2/2022 n. 17
L’autorizzazione “postuma” alla deroga ai limiti dimensionali compete al “giudice” che procede, e non al Presidente, cui compete solo l’autorizzazione preventiva

Materia: giustizia amministrativa / processo
Pubblicato il 11/02/2022

N. 00017/2022 REG.PROV.PRES.

N. 00856/2021 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA

CONSIGLIO DI GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA PER LA REGIONE SICILIANA

Sezione giurisdizionale


Il Presidente

ha pronunciato il presente

DECRETO

sul ricorso numero di registro generale 856 del 2021, proposto da
Fmc s.r.l., in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dagli avvocati Nunzio Pinelli, Patrizia Stallone, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia e domicilio eletto presso lo studio Patrizia Stallone in Palermo, via Antonio Veneziano n.69;

contro

Comune Cefalù, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dall'avvocato Anna Maria Crosta, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia;

nei confronti

So.Svi.Ma. s.p.a. - Agenzia di Sviluppo Locale delle Madonie, non costituito in giudizio;

per la riforma

per la riforma

della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia (Sezione Seconda) n. 1578/2021, resa tra le parti


Visti il ricorso e i relativi allegati;

Vista l’istanza di autorizzazione “postuma” alla deroga ai limiti dimensionali ex art. 7 d.P.C.S. del 2016, rivolta al Presidente del CGARS;

ritenuto che:

ai sensi dell’art. 7 citato, l’autorizzazione “postuma” alla deroga ai limiti dimensionali compete al “giudice” che procede, e non al Presidente, cui compete solo l’autorizzazione preventiva;

in ogni caso l’autorizzazione postuma presuppone la sussistenza di gravi e comprovate ragioni che hanno impedito alla parte di chiedere l’autorizzazione preventiva, che allo stato non risultano indicate;

pertanto va rimessa al Collegio la decisione.


P.Q.M.

Dichiara la propria incompetenza sull’istanza di autorizzazione “postuma” di deroga ai limiti dimensionali e rimette l’istanza alla valutazione del Collegio.

Il presente decreto sarà eseguito dall'Amministrazione ed è depositato presso la segreteria della Sezione che provvederà a darne comunicazione alle parti.

Così deciso in Palermo il giorno 11 febbraio 2022.






  Il Presidente
  Rosanna De Nictolis





IL SEGRETARIO


HomeSentenzeArticoliLegislazioneLinksRicercaScrivici