SentenzeArticoliLegislazioneLinksRicercaScrivici
News
 
SI SEGNALA: Data:  3 luglio 2015

 

New   La Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge di delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l'attuazione di altri atti dell'Unione europea -Legge di delegazione europea 2014 - senza modificazioni al testo  (S.n. 1768) approvato dal Senato il 14 maggio scorso.

 

New La Camera ha approvato il disegno di legge di conversione del decreto-legge 21 maggio 2015 n. 65, recante Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR (C. 3134-A). Il provvedimento passa ora all'esame del Senato.

 

New La sentenza della Corte di giustizia dell'Unione europea, Grande Sezione, 1 luglio 2015, n. C-461/13, secondo cui la direttiva quadro 2000/60/CE per l'azione comunitaria in materia di acque osta all'autorizzazione di un progetto che possa provocare un deterioramento dello stato del corpo idrico superficiale; ed inoltre, sul momento a partire dal quale si è in presenza di "deterioramento dello stato" di un corpo idrico superficiale.

 

New La relazione Annuale al Parlamento dell’Autorità Nazionale Anticorruzione per l’anno 2014.

New La determinazione n. 8 del 17/06/2015 dell'A.N.A.C. recante«Linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici economici» (vd.il  Documento in formato pdf ed anche l'Allegato 1 – Principali adattamenti degli obblighi di trasparenza contenuti nel d.lgs. n. 33/2013 per le società e gli enti di diritto privato controllati o partecipati da pubbliche amministrazioni.).

 

New La sentenza del Consiglio di Stato, sez. III, 26 giugno 2015, n. 3208, sulla legittimità dell'affidamento diretto del servizio di trasporto sanitario in via prioritaria alle associazioni di volontariato.

 

New Il regolamento 27 maggio 2015 dell'A.N.A.C. sull'esercizio della funzione di componimento delle controversie di cui all'art. 6, c. 7, lett. n) del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163. Pubblicato in GU n.147 del 27-6-2015.

 

New Il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dipartimento per la funzione pubblica 8 maggio 2015, recante: Adozione del modello semplificato e unificato per la richiesta di autorizzazione unica ambientale - AUA. Pubblicato in GU n.149 del 30-6-2015 - Suppl. Ordinario n. 35.

 

New Il decreto legge 19 giugno 2015, n. 78, recante: Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali. (In particolare tra le disposizioni dettate dal d.l. si segnalano l'art. 4,  in materia di personale e l'art. 7, commi 4 (sull'estensione anche alla TARES della facoltà di affidamento dei controlli al soggetto gestore del servizio rifiuti), 7 (proroga del termine sulla riscossione locale al 31 dicembre 2015), 8(estensione ai consorzi dei benefici fiscali già previsti in caso di scioglimento di società comunali) e 9 (il quale aggiunge alla legge 27 dicembre 2013, n. 147 (l. di stabilità 2014) il c. 654-bis, che prevede che tra le componenti di costo della TARI vanno considerati anche gli eventuali mancati ricavi da crediti risultanti inesigibili con riferimento alla tariffa di igiene ambientale, alla tariffa integrata ambientale, nonche' al tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES). Pubblicato in GU n.140 del 19-6-2015 - Suppl. Ordinario n. 32.  

 

 

Nella sezione sentenze trovate:

New La sentenza del Consiglio di Stato, sez. V, 15 giugno 2015, n. 2958, sulla sussistenza della giurisdizione del giudice ordinario per la controversia relativa alla richiesta di revisione del canone in materia di concessione di servizio pubblico.

 

New La  sentenza del Consiglio di Stato, sez. III, 15 giugno 2015, n. 2956, sulla qualificazione di una deliberazione come una rinnovata e autonoma determinazione istituiva di una nuova sede farmaceutica, e non come convalida della delibera già annullata.

 

New La sentenza della Corte di giustizia europea, Grande Sezione, 16 giugno 2015, n. C-593/13, secondo cui è contraria al diritto dell'Unione europea la normativa italiana che obbliga gli organismi di attestazione ad avere la sede legale in Italia.